RIPETITIVE TRANSCRANIAL MAGNETIC STIMULATION - rTMS

Cos’è la Stimolazione Magnetica Transcranica ripetitiva?

La rTMS è un trattamento approvato dalla CE per le depressioni maggiori farmaco-resistenti.

A differenza dei farmaci la rTMS agisce modulando direttamente le aree del cervello alterate dalla patologia, con l’obbiettivo di riportarle gradualmente agli standard pre-patologia.

La rTMS utilizza impulsi elettromagnetici concentrati sull’area cerebrale di interesse, applicati con modalità specifiche per ogni condizione patologica.

Applicati in modo ripetitivo, gli impulsi modulano le connessioni tra i neuroni, note come sinapsi. I cambiamenti di lunga durata nelle connessioni neurali inducono cambiamenti duraturi e persistenti nell’attività cerebrale, invertendo i modelli anomali e ristabilendo l’equilibrio pre-patologia.

Chi non può effettuare un trattamento rTMS?

I pazienti con precedenti episodi di epilessia o convulsioni non spiegabili non sono normalmente ammissibili per la rTMS.

Dispositivi elettronici impiantati e/o oggetti conduttivi in testa o vicino alla testa: pazienti portatori di dispositivi impiantati attivati o controllati in qualsiasi modo da segnali fisiologici (ad esempio, stimolatori cerebrali profondi, impianti cocleari e stimolatori del nervo vago).

Oggetti metallici non rimovibili vicino alla bobina: pazienti con materiali conduttivi, ferromagnetici o altri materiali sensibili ai campi magnetici impiantati nella testa o situati nel raggio di 30 cm dalla bobina di trattamento (ad esempio, impianti cocleari, elettrodi/stimolatori impiantati, clip o bobine per aneurismi, stent e frammenti di pallottole).

Pazienti portatori di pacemaker cardiaci.

Effettuare la rTMS implica non poter effettuare qualche attività?

Non ci sono restrizioni di attività nel corso della rTMS. La maggior parte delle persone non hanno bisogno di un periodo di recupero dopo aver completato una seduta di rTMS, e possono continuare le loro normali attività quotidiane.

Non ci sono restrizioni di guida prima o dopo i trattamenti di rTMS.

Non è necessario essere accompagnati, anche se è possibile la presenza di un coniuge, un parente, o un amico durante il trattamento.

Se si sta lavorando, non è necessario smettere di lavorare per sottoporsi alla rTMS.

La rTMS è dolorosa?

L’effetto collaterale più comune con rTMS è una iniziale sensazione di leggero fastidio/irritazione nella zona di applicazione dello stimolo durante la seduta poiché, oltre a stimolare il cervello, gli impulsi magnetici di rTMS possono anche stimolare i muscoli nei settori del cuoio capelluto, fronte, o viso vicino alla bobina di stimolazione.

Quali sono i potenziali rischi della rTMS?

Per la maggior parte delle persone, non ci sono seri rischi al di fuori delle suddette condizioni di controindicazione.

Quali sono i vantaggi di rTMS rispetto ad altri trattamenti?

La rTMS ha il vantaggio di produrre pochi effetti collaterali, al di fuori del leggero fastidio transitorio sul sito di stimolazione (soggettivo), nella maggior parte delle persone.

A differenza dell’ECT (electroconvulsive therapy), la rTMS non ha effetti collaterali noti sulla memoria, l’attenzione, la concentrazione o le funzioni intellettive generali.

La rTMS non richiede anestesia o sedazione, così il paziente in trattamento di solito può continuare le normali attività quotidiane subito dopo il trattamento.